Crea sito

I miracoli: fiducia ed operosità

Il video su YouTube è al seguente link:

http://www.youtube.com/watch?v=D2q5kL5wzXE

I miracoli: fiducia ed operosità ESCAPE='HTML'

Benvenuti amati Fratelli e Sorelle.


Ogni emozione che provi, cara Sorella, rappresenta  il risultato di spinte che mirano a far evolvere la tua consapevolezza.

Proviamo a spiegarti: è come se una folata di vento, un'emozione, permettesse alla nave Angelica di procedere in avanti.

La nave si muove alle volte perde l'equilibrio, ma intanto procede.
Le folate sono abbastanza forti per permetterti di procedere con più velocità.

Hai quasi terminato il ciclo delle emozioni che ti riguardano e poi non sarai più costretta a rivivere emozioni che per te sono molto dolorose.

Ce la farai cara Sorella, non temere.

Tutto fa parte del disegno che hai scelto di sperimentare e nulla è lasciato al caso, nemmeno quello che provi per noi.

Ci sono momenti della vita di un individuo però, che devono essere lasciati al “caso” e non devono esserci progettualità importanti.

Il caso non esiste, utilizziamo questo termine consapevoli che il “caso” esiste solo nella vostra dimensione, per farvi comprendere le nostre parole.

Questi momenti riguardano soprattutto le  fasi in cui l'individuo necessita di lasciare il controllo mentale per addentrarsi nella piena fiducia della vita stessa.

La vita è un  miracolo di perfezione.
Nulla è lasciato al caso se osservate le cose che vi circondano.

Perchè ritenete che l'uomo debba essere escluso da questa perfezione progettuale che tutto guida, che tutto ordina in quel suo modo unico e perfetto?

Se riuscite ad osservare il mondo che vi circonda, la sua meraviglia, il suo puzzle incastrato perfettamente pezzo su pezzo, allora potete iniziare a chiedervi se anche la vostra esistenza risiede nella perfezione del Creato.

Questa consapevolezza vi permette l'abbandono, che lascia fluire gli eventi senza che voi creiate forme morte.

Dio, la Fonte si occupa di voi in ogni momento e sa quello che è meglio per voi e quello che potrebbe farvi stare meglio, nei limiti ovviamente dei piani che voi stessi avete deciso ancora prima di nascere.

E' questo forse il punto che è in grado di destabilizzarvi maggiormente.

Spesso ciò che voi volete a livello inferiore non corrisponde a ciò che avete deciso a livello superiore.

Vedete che le cose non vanno come vi eravate immaginati e perdete ogni fiducia nel futuro ed in voi stessi e nella Fonte stessa.

Tutto questo non è un modo per complicarvi l'esistenza o per danneggiare il vostro futuro: siete voi, con i vostri dubbi, le vostre ansie e le vostre paure che non permettete la realizzazione degli eventi davvero in grado di aiutarvi.

Sappiate che la capacità di raggiungere uno stato di fiducia e di abbandono non si acquista in un giorno e nemmeno in un anno.

E' un lento processo in cui il vostro corpo e la vostra Anima vengono modificati, come onde che lambiscono la riva del mare e poco a poco, questo lavoro interiore diventa la vostra maestria.

Cosa significa maestria?

Significa aver cristallizzato in voi le capacità su cui state lavorando in un dato momento della vostra esistenza, tanto da non dovervi più occupare di esse, tanto da averle rese automatiche ed abituali nella vostra vita.

Facciamo un esempio pratico, rimanendo in tema, per farvi comprendere meglio la cosa: state lavorando sulla capacità di affidarvi alla Fonte nelle difficoltà della vostra esistenza.

Non avviene automaticamente questa maestria.

Dovete lavorare continuamente su di essa, dovete piano piano ripulire lo spazio che prima era occupato dalla sfiducia e dalla rassegnazione.

Prenderà forma una nuova qualità, fatta di fiducia, abbandono e consapevolezza che ogni soluzione arriva quando è pronta per arrivare.

Come dicevamo tutto questo non accade affatto in un attimo: non potrete ottenere il traguardo desiderato dall'oggi al domani.

Dovrete esercitarvi ogni giorno, lavorare il vile metallo dell'inconsapevolezza e trasformarlo in oro puro.

Immaginate le vostre capacità come delle opere d' arte che state creando: ogni capacità richiede impegno e lavoro e l'opera terminata è il frutto delle vostre fatiche.

Una volta acquisita la maestria però, essa diventa per sempre vostra, vi appartiene e non dovrete più faticare per ottenere quello che all'inizio sembrava così difficile.

D'altra parte è così per tutto: avete imparato a camminare e non ci è voluto un giorno.
Avete imparato a leggere e non è stato immediato.
Avete imparato a guidare, a fare l'amore, a lavorare...

Ebbene, anche la maestria di tutte le possibilità presenti nella  quinta dimensione, come per esempio l'arte dello sciamano o la capacità di canalizzare, il meditare o tutto quello che troverete in questa dimensione, richiede lo stesso impegno.

Le abilità diventeranno vostre solo attraverso la pratica.

Per cui non demoralizzatevi se le vostre aspirazioni sembrano scontrarsi con gli insuccessi che trovate nella vostra strada: un insuccesso non è un fallimento del progetto.

E' un tentativo che sommato a tutti gli altri che farete, vi renderà abili in quella parte di voi che state facendo emergere.

Progredire nella quinta dimensione significa poter accedere a tutte le possibilità che, come vi abbiamo più volte ripetuto, risiedono nello spazio quantico.

Sono materia grezza, ancora da lavorare.

Sapere che il risultato dipende dal vostro impegno e non da un miracolo di una bacchetta magica, vi aiuterà a non alimentare in voi,  false illusioni.

Questo non significa smettere di sognare e di porsi degli obiettivi: la Fonte è  lì per voi, vi sostiene, v'incoraggia, sa di cosa avete bisogno e vi fornisce il necessario.

Ma siete voi poi, che dovete applicarvi, che dovete lavorare la materia grezza e trasformarla in ciò che avete chiesto.

E' il vostro lavoro.

Il risultato quando siete nell'Uno di questa consapevolezza, è la maestria e la possibilità di utilizzarla come meglio credete, senza alcuna fatica.

Sappiamo quanto spesso rimanete disillusi dalle promesse che in questa particolare Era sembrano giungere da ogni fonte spirituale.

Non sono in verità, promesse false.

E' la realtà potenziale dell'uomo della quinta dimensione.

Il tempo, come spesso vi abbiamo detto, riguarda la terza dimensione.
Quindi  per voi è un problema quando cercate di fare una “magia” che invece non avviene.

La magia è un fattore che accade solo quando l'uomo applica alla potenza dell'energia della Fonte oltrechè la sua volontà, anche la sua azione.

Giorno dopo giorno creerete le vostre nuove capacità, Era dopo Era, vivrete la quinta dimensione.

Non abbiate quindi timore e non demordete di fronte agli insuccessi.

Applicate una volontà indomita a ciò che volete realizzare e le porte del Cielo si spalancheranno per voi, per aiutarvi a realizzare le vostre aspirazioni.

E' così che avviene.

Ricordatevi quindi, la fiducia nella Fonte vi permette di abbandonarvi ad Essa ma è  la vostra volontà ed il vostro lavoro, che possono rendere effettivo il miracolo della trasformazione.

Quando siete in equilibrio in voi stessi, significa che avete cristallizzato gli opposti che prima erano in conflitto.

Questo significa che non attrarrete più energie negative o positive, che il magnetismo non lavora più sulla coppia di opposti.

Lavora su un Uno.

L'Uno che si sbilancia non lo fa attraverso gli opposti e la dualità, lo fa nell'armonia.
Non ci sono note stonate che devono essere accordate.

Avviene ancora lo sbilanciamento che rende possibile il movimento dell'energia inerte ma non è doloroso, non è avvertito come una mancanza poichè è l'armonia stessa del Creatore che ne determina il flusso.

E' semplicemente armonia e così viene avvertito anche da voi.

E' come ascoltare una musica perfetta, celestiale, dove ogni nota è al posto giusto, bassa od alta che sia e non crea alcun disturbo alla vostra percezione ed a voi stessi.

Nella terza dimensione invece, le note erano stonate e più erano stonate più significava che due energie erano opposte e tendevano all'equilibrio nel loro confronto.

C'era un certo ordine anche in tutto questo ma non poteva essere percepito dalla consapevolezza della terza dimensione, essendo l'energia fatta apposta per vivere il dolore e la separazione apparente degli opposti.

Vi salutiamo ora, con grande fiducia che farete tesoro di queste parole, applicandole con una nuova consapevolezza nella vostra esistenza.

Lasciate le illusioni fuori dalla porta, credete ai miracoli ed agite per renderli concreti nella vostra esistenza.

Con grande amore

Shamballah