Crea sito

Come mai corri tanto?

Il video su  YouTube è al seguente link:

http://www.youtube.com/watch?v=ZnZZeQlKfAU

Come mai corri tanto? ESCAPE='HTML'

Benvenuti carissimi!

Siamo ancora qui insieme e siamo felici di questi incontri che ci permettono di condividere le nostre conoscenze.

Sono molto belli per noi e sappiamo che anche per voi sono momenti importanti: per te specialmente, Angelica carissima.

Continua senza interrompere il flusso d' informazioni che proviene dalla tua più Intima Essenza.

Stai cominciando a comprendere anche se non pienamente ma non affannarti a voler arrivare ad una visione globale delle cose.

Tutto procederà secondo i giusti tempi e ritmi che tu stessa hai scelto di vivere.

Ci sono essenze, vibrazioni celesti a cui tu sei connessa e questo ,devi crederci, è davvero importante durante le canalizzazioni.

I dubbi spariranno mano a mano che procederai in questa nuova avventura e siamo lieti che tu abbia deciso di continuare nonostante tutte le difficoltà che sappiamo esistere dentro il tuo cuore.

Questa prima parte è per te se vuoi ascoltare. Concentrati solo su quello che ti fa stare davvero bene, elimina tutti i “devo” che si affollano nella tua mente, perchè non esistono “devo”, nel processo di ascensione.

Ti prendi in carico problematiche che non sono risolvibili nel modo in cui le risolvete voi umani: ogni difficoltà scompare nella luce della comprensione dell'Unità, capisci?

E' questo l'obiettivo primario.
I problemi vengono estirpati alla radice semplicemente diventando consapevoli di chi realmente siete, del vostro lignaggio.

Hai scelto di portare avanti questo lavoro ed è più importante di quanto tu stessa ancora non te ne renda conto.

Gli sviluppi di questi insegnamenti avanzati, avranno modo di esprimersi e fiorire pienamente in un futuro prossimo, quando anche altri individui ricercheranno le cose che ora stai affrontando tu.

Iniziamo dunque, piccolo fiore celeste.

Quando iniziate a lavorare sulla vostra più Intima Essenza in modo da esprimere il vostro pieno potenziale, non dovete cercare subito le risposte più avanzate perchè non sareste in grado di comprenderle.

Per arrivare alla comprensione di un determinato aspetto dell'ascensione è necessario costruire delle solide basi, attraverso una serie di domande e risposte successive.

Non stiamo ovviamente parlando di domande fatte con il pensiero ma di domande che provengono dall'Intima Essenza.

Esse sono il rivelarsi progressivo e graduale di parti celate dal Velo, che stanno iniziando a manifestarsi alla vostra consapevolezza.

Se vi fermate attentamente ad esaminare questo aspetto capirete che è meglio procedere a gradi piuttosto che scavalcare le cose, perdendo aspetti importanti dell'ascensione che a prima vista possono apparire insignificanti.

Quando cercate la verità vi aspettate una risposta o più risposte.
Ma una volta arrivati a conoscere la verità avete perso poichè il percorso è la verità.

Vogliamo dirvi che quello che cercate, quasi sempre, è ciò che già state vivendo.

Invece di preoccuparvi perchè non trovate la soluzione a quella o quell'altra domanda, perchè non vi godete il viaggio?

Ogni individuo che sta ascendendo, incontra questo tipo di difficoltà.

Incappa nella sensazione d'essere incapace ed inadeguato, si convince di non riuscire a trovare le soluzioni, diventando sempre più insofferente ed ansioso.

Vi sorprenderà sapere che è così per tutti: un aspetto dell'ascensione infatti, consiste nella fretta, nel voler arrivare, nel voler scavalcare rapidamente gli ostacoli.

E poi?

Credete che dopo tutta  la vostra corsa affannata fino alla meta, sia finito tutto?

Pensate veramente di potervi adagiare e vivere mollemente negli agi di una vita fatta di certezze e di assoluto?

Non è così.

Poi inizia un nuovo viaggio ed un altro ancora ed un altro ancora, un cielo dopo l'altro, una cima dopo l'altra..

La Via non finisce mai ..è eterna..e voi la state percorrendo ma lo fate correndo, come se foste ad una gara campestre.

Non è un pò assurdo tutto questo correre quando invece, è proprio il viaggio la meta che state cercando?

Rilassatevi, respirate, ammirate il panorama, il percorso, le piccole cose che accadono, i piccoli miracoli che ognuno di voi vive ogni giorno.

Ogni giorno ricevete qualche nuova indicazione, fate qualche passo in avanti ed è così per tutti.

Poi cosa accade?
Vi fermate a fare paragoni!

Il paragone è un grosso problema perchè v'impedisce di guardare a ciò che già si trova  nella vostra vita.

Quel tizio sembra sapere moltissime cose, vero?

Quell'altro è un Maestro, beato lui, vi dite.

Lo dite tutti!!

Invece di guardare e onorare ciò che voi siete, guardate ed onorate la Luce altrui.

Eppure ognuno di voi brilla in un modo così intenso e così unico che se solo vi poteste vedere realmente, con gli occhi interiori con cui noi vi vediamo e vi seguiamo, smettereste di fare paragoni.

Vi guardereste e rimarreste stupiti. Semplicemente sbalorditi!

Proprio quando pensate di essere arrivati ad una qualche meta ecco che subito affiorano altri problemi, altre sfide.

Non riuscite mai a riposarvi,a trovare quella pace che la vostra Anima brama.

Capite che tutto dipende da come vi ponete durante la vostra Ricerca?

La brama di arrivare è il problema che vi tiene costantemente sotto pressione.

Qualsiasi cosa troviate nel cammino dovete imparare a viverla rimanendo totali, completamente assorbiti e intensi.

Liberatevi dalle aspettative, dal bisogno di avanzare o di colmare qualcosa, poichè ciò che voi volete trovare già lo avete.

Lo avete oggi.

Imparate a rilassarvi, in ogni momento respirate l'esistenza ed il miracolo: qualsiasi sia il vostro percorso, godetevelo, vivetelo, gioitene, ridete!

Prendiamo una giornata qualunque di un qualsiasi individuo della Terra: potete vederla in due modi differenti.

Potete vederla come le solite cose, il solito tran tran oppure potete viverla, con gli occhi di un bambino curioso, che sa che qualsiasi cosa troverà lungo il percorso, sarà eccitante ed interessante.

La scoperta di questo modo di vivere la vita vi permette di creare un ponte fra voi e gli altri.

Un ponte di felicità, un ponte che vi permette d'entrare in sintonia, in sinergia con ogni cosa che incontrate.

Diventate così intensi, così colmi e pieni di tutto ciò che vi circonda, che avviene un'esplosione in voi, impossibile da contenere.

Ogni albero, ogni fiore, ogni filo d'erba, ogni sasso, ogni umano è  ciò che voi siete e voi siete pura gioia.

Pensate a come sarebbe bello se ogni umano fosse capace d'onorare la vita come se si trattasse d'una splendida avventura.

E voi, proprio voi che vi ritenete nessuno, siete i protagonisti principali.

Siete i principali attori della vostra storia, una storia ricca ed incredibile e voi semplicemente non riuscite a vederla, troppo presi da altro.

C'è sempre dell'altro in quanto non siete centrati, non siete in voi.

Il miracolo dell'esistenza è tale solo quando gli occhi di un umano sono aperti dentro di sè.

Le tragedie, le difficoltà diventano parte di quel miracolo perchè non vengono vissute come un dramma ma come un evento da lasciare andare.

Poi arriva sempre un altro evento e poi un altro ancora e non rimane mai la tragedia nell'aria.

Rimane solo quando voi la trattenete a lungo nella vostra mente, nel vostro cuore.

Imparate a rilassarvi.

Questa è la lezione!

Imparate a lasciare andare e se accade qualcosa che non vi piace, che non sapete come affrontare potete fare una cosa difficile ma efficace.

Osservate, ascoltate e poi lasciate andare.

Non trattenete quest'energia dentro di voi, lasciatela semplicemente andare e senza voi che la trattenete, essendo un'energia che non ha a che vedere con la Connessione alla Fonte, che è Amore totale, essa se ne andrà.

Se ne andrà semplicemente.

Rimarrete allora sempre colmi di quel vuoto immenso che abbiamo chiamato Fonte ed è così che quest'Energia potente che veicola ogni forma d'amore e di vita scorre senza problemi.

Riassumendo la lezione di oggi: rilassatevi, imparate a non trattenere gli eventi, nè i belli né i brutti .

Lasciate che le cose scorrano, immaginate un fiume che scorre senza impedimenti, perchè voi siete la Fonte e la Fonte è un fiume in piena, è la vita che scorre incessantemente e voi ne fate parte.

Siete quel fiume, siete nel fiume, siete la Fonte e la Fonte sa di cosa avete bisogno, sa che cosa è meglio per voi e vi fornisce d'ogni cosa vi sia utile.

Non ci sono tecniche diverse dalla meditazione per aiutarvi a superare lo scoglio dell'incapacità umana di rilassarsi nella Fonte.

E' qualcosa che arriva con l'esercizio continuo e con l'ascensione.

Ogni esperienza umana ha la sua ragione d'esistere e voi, facendo parte di questo grande gioco della vita, siete i veicoli di energia che servono per realizzare quello o quell'altro evento.

Voi tutti e lo avete scelto!

Entrare nella Quinta Dimensione significa connettere ogni frammento più basso, al frammento Uno che li comprende tutti.

Il puzzle completo è l'uomo della Quinta Dimensione, pienamente consapevole, colmo e cosciente di ciò che sta vivendo e sperimentando.

Vi salutiamo e vi onoriamo Fratelli e Sorelle di Luce.
Siete amati moltissimo, non dubitatene mai.

Shamballah