Crea sito

Gli Archetipi Viventi: la Legge del Ternario ( secondo step)

Il video su YouTube è al seguente link:

https://www.youtube.com/watch?v=AbRVrK0TO00

Ombra ESCAPE='HTML'

Torniamo agli Archetipi, come promesso.

Sappiamo che questo argomento vi crea difficoltà ed è del tutto naturale, essendo una rivelazione che affonda le sue radici nella verità a cui  aspirate.

Gli Archetipi rivelano la loro presenza solo a coloro che ne sono degni, non perchè vi sia un qualche merito, una qualche gerarchia di chi è degno o meno ma perchè la loro luminosità è uno specchio della luminosità interiore dell'uomo liberato.

Come dicevamo nel precedente messaggio voi vivete l'ombra non la luce del vostro Essere.

L'Archetipo è pura Luce cristallina e divina e quindi, per poterla vedere attraverso la vostra ombra, deve esserci solo essa, null'altro.

Ogni ostacolo di pensiero è in realtà una proiezione dell'ombra che si è spezzettata, frammentata, non contiene l'Unità che è invece lo specchio, la perfezione dell'Archetipo, privo di frammentazione, di ombre riflesse nell'ombra dell'Archetipo stesso.

Proviamo a semplificare: osservate una qualsiasi fonte di luce ed osservate l'ombra che essa proietta.

L'ombra non è l'oggetto che è posto fra la fonte luminosa e l'ombra stessa.

L'oggetto è la realtà: non è l'ombra e non è la fonte luminosa.

E' l'oggetto che sta in mezzo la verità di ciò che è.

Quando osservate l'ombra state osservando una realtà esterna all'oggetto stesso.

Quando osservate la luce state osservando una realtà esterna all'oggetto stesso.

Quando osservate invece l'oggetto che si trova fra queste due manifestazioni, state osservando la realtà.

La realtà quindi si trova esattamente in mezzo tra ombra e fonte luminosa e la realtà è ciò che voi chiamate Verità.

Torniamo agli Archetipi: essi rappresentano il linguaggio del Creatore.

Essi proiettano grazie alla materia la loro ombra ma nè l'ombra nè l'Archetipo è ciò che dovete guardare.

Quello che sta in mezzo è la verità.

E' la realtà che permette l'esistenza dell'ombra e della vita nella terza dimensione ma nello stesso tempo, è la realtà manifesta della Luce, del Divino dell'esistenza del Regno superiore.

Soffermatevi un attimo a riflettere su questo passaggio: ogni cosa esiste grazie all'Archetipo che ne permette l'esistenza, la manifestazione fisica.

Ogni ombra è la proiezione di una forma materiale che attraverso l'Archetipo, la Luce del Creatore, ne permette l'esistenza.

In mezzo a queste due manifestazioni, esiste la verità, esiste quella materia che non è illusoria e che è rappresentata da tutto ciò che esiste.

Ponetevi tranquillamente in riflessione: l'ombra non è reale, la Luce è una realtà inaccessibile agli occhi umani  ma accessibile a quelli spirituali.

La reale realtà è invece ciò che sta tra ombra e luce. Siete voi.

Fermare questa verità ed interiorizzarla significa uscire dalla logica della forma pensiero morta per entrare in quella della vita come manifestazione cosciente del Pensiero del Creatore.

Significa entrare nella quinta dimensione a pieno titolo, al di là d'ogni illusione e manifestazione incompleta di pensiero.

Come associare il pensiero dell'uomo, all'Archetipo?

Quando voi create forme morte, come dicevamo, state creando un universo illusorio, un'ombra dell'Archetipo.

Quando invece create forme pensiero che riflettono la realtà, quindi non l'ombra ma la Luce dell'Archetipo stesso, state creando la realtà, quella che potete vivere con una percezione viva, vivificata dalla luce stessa che ne permette l'esistenza.

State vibrando in una dimensione superiore a quella dell'ombra perchè siete ancorati ad essa tramite l'Archetipo e questa non svanisce nel nulla come l'ombra che pensavate d'essere: vive e continua a fluire nella reatà infinita della Creazione.

I ventidue Archetipi rappresentano le funzioni cardine del pensiero: ogni funzione è un processo creativo della mente che vi permette appunto, di creare qualsiasi cosa desideriate.

Gli Archetipi sono una conoscenza segreta e celata poichè conoscere il loro codice ed imparare ad usarlo vi permette di stravolgere la forma stessa della materia, attraverso il pensiero e l'azione cosciente di colui che li utilizza.

Una conoscenza antica, conosciuta dai grandi Maestri e tenuta celata per la grande potenza che ne deriva a colui che ne comprende la sapienza.

Ci sono diverse scuole sulla Terra che conoscono il modo di utilizzare gli Archetipi per creare: ma ognuno di voi, avendo questa conoscenza anche in sè, può rivelare a se stesso questa maestria, questa capacità.

Ogni Archetipo come dicevamo, è una manifestazione del Pensiero del Creatore che rappresenta una funzione specifica.

Facciamo un esempio: un Archetipo rappresenta la funzione “ legame”.

Questa funzione di pensiero è manifesta attraverso un corpo materiale che ne contiene il codice e ne proietta l'ombra attraverso la forma.

Ombra, realtà, luce.

Ogni elemento di questo ternario è importante per ciò che voi chiamate esistenza perchè è l'esistenza stessa.

Alcuni di voi sono totalmente ciechi di fronte ad uno o a tutti gli elementi del ternario.

Sono incompleti e non possono in questo modo creare con consapevolezza la loro esistenza.

Quando diventi completo, quando includi nel ternario ogni elemento che vi appartiene, senza giudicare nessuno dei tre, allora sei Maestro di creazione, sei un co-creatore.

Mancando anche solo uno dei tre elementi perchè giudicato sbagliato, si perde l'occasione di creare, non avendo gli elementi necessari alla  funzione stessa.

Concludiamo questa seconda parte per lasciarvi il tempo di assorbire le nuove verità rivelate, non semplici ma importanti.

E' importante assorbire ed ordinare ciò che vi viene rivelato, in modo da avere l'ordine mentale per recepire l'insegnamento pratico.

Ci fermiamo qui, e ritorniamo per espandere l'argomento nella prossima canalizzazione in cui spiegheremo chiaramente le 22 funzioni degli Archetipi e come utilizzarli nell'esistenza per poter creare la realtà che poi si manifesta nell'ombra.

Che l'armonia vi accompagni sempre.

Shamballah